Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2012

Aperta stasera a Padova la mostra dedicata agli artisti estoni che vedete qui durante l’inaugurazione all’Oratorio di San Rocco. Ed ecco la prima foto. Per gentile concessione di Barbara Paganin. Il resto a domani.

Da sinistra, Villu Plink, Piret Hirv, Eve Margus-Villems, Tanel Veenre, Kristiina Laurits, Kadri Mälk e Mirella Cisotto Nalon

Da sinistra, Villu Plink, Piret Hirv, Eve Margus-Villems, Tanel Veenre, Kristiina Laurits, Kadri Mälk e Mirella Cisotto Nalon

Read Full Post »

Martha Pachón Rodríguez

Si inaugura a Milano il 29 novembre (fino al 18 gennaio) Contemporary Art Jewels – ceramica da indossare presentata da Officine Saffi, Ceramic Arts Gallery. Una selezione di gioielli di 15 artisti internazionali: Maria Agozzino, Agata Bartos, Edith Bellod, Trinidad Contreras, Fabrizio Dusi, Peter Hoogeboom, Soyeon Kim, Martha Pachon, Judith Peterohff, Nina Sajet, Luca Tripaldi, Violaine Ulmer, Iris Verstappen, Pauline Wiertz, Shu Lin Wu.

Shu Lin Wu

Iris Verstappen

A questi si affiancano pezzi storici di gioielli di ceramica di Enrico Baj, Giacinto Cerone, Ceramiche Gatti, Ana Cecilia Hilar, Roberto Sebastian Matta, Pietro Melandri, Luigi Ontani, provenienti da una collezione privata.

Trinidad Contreras

Violaine Ulmer

Sono contenta di immaginare che la mostra itinerante da due anni, Un peu de terre sur la peau (Limoges, New York, Parigi e così via) sul gioiello contemporaneo in ceramica (ora in Olanda al CODA Museum di Apeldoorn)  abbia stimolato gli animi e l’attenzione sull’argomento. Bene.

Peter Hoogeboom

Nina Sajet

Tra gli artisti in mostra a Milano, Nina Sajet (olandese e italiana) sulla quale mi soffermo un attimo. Il mese scorso il CODA Museum, l’ha scelta come giovane talento per realizzare l’edizione 2012 dell’iniziativa “un collier con una storia”. Nina si è ispirata alla storia della fatina che “ruba” il dentino da latte sotto il cuscino dei bimbi lasciando al suo posto un soldino. Per la sua collana ha utilizzato circa 2.000 dentini di porcellana fusa: “Ho immaginato la fatina non più giovane, sola e felice in una casetta accogliente piena dei dentini dei bambini. Ma cosa farsene? Dove metterli? La casa è piena di merletti alle finestre e sotto i vasetti… La sua idea è allora creare un girocollo che raccolga tutti questi dentini sparsi”.

Nina Sajet e la sua collana della fata dei dentini

Read Full Post »

Kadri Mälk

Tra pochi giorni (il 30 novembre, l’inaugurazione) si apre a Padova Pensieri Preziosi edizione numero 8 (voluta dal comune e dall’assessorato alla cultura della città). Il luogo è sempre quello, l’oratorio di San Rocco e questa volta si lascia la parola agli artisti venuti dall’Estonia in La magica poesia della scuola orafa di Tallinn. Di loro – Kadri Malk (1958), Piret Hirv (1969), Kristiina Laurits(1975), Eve Margus-Villems (1972), Villu Plink (1977), Tanel Veenre (1977), tutti provenienti dall’Accademia d’Arte di Tallinn – è già un po’ che si parla in quanto sono “in tour” dal 1999 in giro per il mondo con le loro opere. E se ne è parlato molto per il loro bellissimo libro uscito l’anno scorso che si chiama Castle in the Air edito da Arnoldsche, dal nome del gruppo dei sei artisti. Portano a Padova le loro atmosfere mitologiche dei grandi freddi, i loro “ingredienti” misteriosi, cavallucci marini, interiora di animali, capelli, po’ di polvere cosmica… circa cento opere in mostra fino al 27 gennaio.

Tanel Veenre

Corollario a questa mostra andate a vedere al Marijke Studio 13 artisti allievi e neo diplomati dell’Accademia di Tallinn. 60 opere sotto un bel titolo Back in black perché realizzate con i materiali più vari (crine di cavallo, argento ossidato, polvere di ferro) ma assolutamente in nero (fino al 22 dicembre).

Kristiina Laurits

Ma se il primo dicembre siete a Padova tenete conto che sarete travolti dagli eventi sul gioiello contemporaneo: un concorso Nazionale di gioielleria contemporanea che ha per tema le forme dell’acqua indetta da Oficinad’arte di Fernando Betto; la quarta edizione della mostra istantanea Onòff Spazio Aperto 2012 e da non perdere Vetro Contemporaneo. Sculture Installazioni. Gioielli allo Studio GR.20 di Graziella Grassetto con le opere di Beate Eismann, Iris Nieuwenburg, Evert Nijland, Ruudt Peters, Katja Prins, Andrea Wagner, Maria Grazia Rosin.

Read Full Post »

Francesco Pavan

Avete tempo fino al 27 gennaio 2013 per vedere Mehr als Gold. Francesco Pavan, la mostra al Neues Museum di Norimberga. Stabiliante.

Read Full Post »

Sono da poco tornata dall’avventura della mostra The Beauty Chase (di cui sono il curatore) ed è l’occasione per scriverne brevemente. Un po’ difficile scrivere di se stessi. Comunque… la mostra si è aperta a Lille (Francia) il 15 novembre dopo un anno di lavoro intenso sia per la selezione degli artisti e delle opere sia per l’aspetto pratico e organizzativo. Comunque ci siamo arrivati. 24 sono i nomi presenti in mostra e le opere sono circa 138 anche se ogni volta che le conto il risultato è sempre diverso. L’intento è quello di offrire a un pubblico vasto un approccio al gioiello contemporaneo come parte dell’arte contemporanea. La mostra è promossa e voluta dalla città di Lille per il suo Espace Le Carré che è un “luogo di arte contemporanea” ed è  inserita in un grande festival (triennale) lille3000 che quest’anno prende il nome di Fantastic 2012 e il cui tema è appunto il fantastico. Dura fino al 13 gennaio 2013.

Per fare tutto questo ho lavorato a stretto contatto con la direzione delle Arti Visive della città (Marie Fernandez il direttore, che ha creduto fin dall’inizio in questo progetto e nel gioiello contemporaneo, Laurie Decauchy e Annick Lesschaeve senza le quali non sarebbe stato possibile la realizzazione pratica della mostra). Per questo interesse e questa apertura verso percorsi innovativi è da ringraziare Catherine Cullen che è il vice sindaco con delega alla cultura che ha inaugurato la mostra giovedì scorso.

Inaugurazione The Beauty Chase, 15 nov. 2012

La scenografia della mostra è stata affidata a Arnaud Verlay e Amélie Boissel. Sfida non facile perché non è cosa da poco realizzare un allestimento con tanti artisti e tante opere così diverse senza dare l’idea di “catalogo”. Anche loro hanno creato il loro “gioiello contemporaneo” divertendosi a contrapporre la geometria delle vetrine di legno grezzo alle decorazioni luccicanti attorno alle colonne ad effetto foresta incantata.

Pubblico qui naturalmente la lista degli artisti.

Artifizio

Giampaolo Babetto

Helen Britton

Maria Cristina Bellucci

David Bielander

Peter Chang

Jantje Fleischhut

János Gábor Varga

Francesca Gabrielli

Mirjam Hiller

Beppe Kessler

Sari Liimatta

Nel Linssen

Stefania Lucchetta

Svenja John

Lisa Juen

Iris Nieuwenburg

Barbara Paganin

Katja Prins

Jacqueline Ryan

Bettina Speckner

Fabrizio Tridenti

Tanel Veenre

Petra Zimmermann

Per la mostra è stato stampato un piccolo catalogo in francese con testi che ho scritto io, e che ho pensato di pubblicare qui sul blog man mano nella versione italiana. Sono brevi riflessioni che possono servire come chiavi di lettura poiché il catalogo è a disposizione gratuitamente dei visitatori, spesso totalmente digiuni di gioiello contemporaneo. Comincerò a pubblicarli tra pochi giorni.

Espace Le Carré, The Beauty Chase

Per le foto ringrazio Barbara Paganin e Francesca Gabrielli (presenti all’inaugurazione con M. Cristina Bellucci, János Gábor Varga, Iris Nieuwenburg, Katja Prins) che me le hanno gentilmente prestate perché io ho avuto un problema con la mia macchinetta.

Read Full Post »