Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2013

La mostra di Corrado De Meo a Parigi

La mostra di Corrado De Meo a Parigi

Ecco l’occasione di mostrarvi dal vivo qualche immagine della mostra Les Sonorités de la couleur di Corrado De Meo nel negozio parigino della stilista spagnola Agatha Ruiz de La Prada scattare il giorno dell’inaugurazione il 22 febbraio. Aperta fino al 15 marzo.

Agatha Ruiz de la Prada e Corrado De Meo

Agatha Ruiz de la Prada e Corrado De Meo

Le forme di Rosso

Le forme di Rosso

jhbcdjcldc lc s

Les sonorités de la couleur

 

 

 

 

Read Full Post »

Il Monorecchio di Getulio Alviani, 1965

Il Monorecchio di Getulio Alviani, 1965

Maestri a Vicenza

Maestri a Vicenza

Nel caso vi siate persi la mostra Maestri a palazzo Bonin Longare nel pieno centro di Vicenza, inaugurata in occasione di VicenzaOro (organizzata dalla Fiera) e chiusa il 19 febbraio, ecco qualche immagine presa sul posto per darvi un’idea dell’insieme. Molto diversi i percorsi, i linguaggi espressivi, le tecniche dei creatori riuniti sotto questo cappello: “Maestri”. Sottotitolo: Gioiello italiano contemporaneo (e non gioiello contemporaneo italiano…), per una rapida e saltellante carrellata storica – concentrata su due sale per dieci autori – sul nostro personale gusto nel fare e inventare gioiello nel tempo.

Il bracciale Fiches di GianCarlo Montebello

Il bracciale Fiches di GianCarlo Montebello

La mostra Maestri a Vicenza

La mostra Maestri a Vicenza

Gli esempi ed esemplari toccano gli anni Venti e arrivano fino a oggi soffermandosi un bel po’ sugli anni Settanta e Ottanta. Da Giampaolo Babetto alla intera generazione degli orafi Buccellati (Mario – da urlo il suo “tulle” del 1925 –, Gianmaria, Andrea) da GianCarlo Montebello con i suoi superleggeri a Carla Riccoboni e Alba Polenghi Lisca.

Carla Riccoboni

Carla Riccoboni

Generazioni di Buccellati

Generazioni di Buccellati

Si incontrano anche con sorpresa Sergio Silvestris, noto come direttore artistico di Pomellato, e anche Donatella Pellini (chi può dimenticate i suoi bijou fantaisie di plexiglass datati 1980?). Poi c’è James Rivière (e il suo bracciale Monolite del 1994) e Annamaria Zanella con le sua collana di barche d’Africa per finire con il cromatico e metallico maestro Getulio Alviani.

Il bracciale di Giampaolo Babetto

Il bracciale di Giampaolo Babetto

Le barche africane di Annamaria Zanella

Le barche africane di Annamaria Zanella

Read Full Post »

A Parigi c’è chi ha chiuso (alla fine del 2012) come la galleria Hélène Poréé di rue de l’Odéon. I proprietari affermano però di continuare ad esistere, in forme diverse, per promuovere ed occuparsi di arti applicate.

Le protesi preziose di Benjamin Lignel

Io ce l’ho d’oro di Benjamin Lignel

C’è chi come la NextLevel Galerie (arte contemporanea, design e fotografia…) si apre al gioiello e inaugura una collaborazione con l’artista concettuale e curatore Benjamin Lignel che presenta How do you like me now fino al 20 aprile. A sua volta Lignel  invita come guest artist lo svizzero Kiko Gianocca visto a Schmuck 2012 e di cui vi avevo già parlato in occasione della scorsa edizione di Collect di Londra.

E ora le protesi viste da vicino (B. Lignel)

E ora le protesi viste da vicino (B. Lignel)

Lignel si interroga sul corpo e le sue modificazioni, e su quelle protesi velleitarie che vogliono ricreare qualcosa di innaturalmente naturale (basti per tutti questo becco prezioso che trasforma un piccione in un raro Dodo).

With other eyes, Kiko Gianocca

With other eyes, Kiko Gianocca 

Altro binomio e altra collaborazione è quella di Corrado De Meo che espone nel negozio parigino (9, rue Guénégaud, 75006) della fantasiosa e rutilante stilista spagnola Agatha Ruiz  de La Prada nella mostra Les Sonorités de la couleur dal 22 febbraio fino al 15 marzo.

L'invito alla mostra

L’invito alla mostra

C’è chi poi arriva in forze da Londra con l’intenzione, chissà, di mettere radici: sono dieci artisti che vivono nel Regno Unito e che non hanno mai esposto in Francia. Ora lo fanno alla Galerie Elsa Vanier (7 Rue du Pré aux Clercs, 75007) che celebra i dieci anni di vita con una  mostra dal titolo ottocentesco: Un printemps anglais (promossa e supportata dalla Goldsmiths’ Company) dal 22 marzo al 30 aprile.

Anelli di Jo Hayes Ward

Anelli di Jo Hayes Ward

Questi gli artisti: JACQUELINE CULLEN, JO HAYES-WARD, SARAH HERRIOT, CATHERINE HILLS, JOSEF KOPPMANN, LUCY MARTIN, KAYO SAITO, RIE TANIGUCHI, KAROLA TORKOS, YEN.

Read Full Post »