Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for aprile 2014

Barbara Uderzo

Barbara Uderzo

Sì buona idea, troviamoci tutti lì. Un po’ perché c’è il Salone del mobile e il suo Fuorisalone fino a domenica 13 e soprattutto perché il gioiello contemporaneo ha preso gusto e si impone con vari eventi.

Eugenia

Forest di Eleonora Ghilardi

Da oggi c’è coontemporaymood un evento dedicato al design alla moda e all’arte con 50 creativi di tutti i generi (allo spazio Autorimessa di via Tortona). Ne cito una fra tutti, Barbara Uderzo con i suoi noti Blob Rings che utilizzano plastica, argento e pietre e mettono di buon umore.

Staffolani

Presenza di Gianluca Staffolani

Da giovedì 10 allo spazio Buttafava ci si prospettano quattro giornate di Frammenti sul gioiello contemporaneo con tanto di libro (Deleyva Editore curato da Alessia Paola Roberta Rinaldi), mostra e dibattiti con esperti del settore (come per esempio Sonia Patrizia Catena fondatrice del progetto Ri-definire il gioiello e Eugenia Gadaleta, storica dell’arte) per diffondere la cultura del gioiello contemporaneo. In bocca al lupo, non mi resta che augurare. Per la mostra e il libro, cinque le sezioni tematiche: gioiello orafo, gioiello scultoreo, gioiello d’avant garde, gioiello accessorio, bio-gioiello. In tutto sono 26 i creatori: Chiara Anzelmo, Giulia Boccafogli, Graziano Barzetti, Dania Corti, Chiò, Elisabetta Fontana, Lucilla Giovanninetti, Eleonora Ghilardi, Francesca Mancini, Marco Milia, Margareta Niel, Clizia Ornato, Martina Poliani, Francesca Porro, Roberta Risolo, Maddalena Rocco, Marco Rossini, Matin Sadeghi, Gianluca Staffolani, Antonella Tomasini, Laura Volpi, Agnieszka Kiersztan, Chiara Martina Jarno Trentin, Anita Ubbiali, Silvano Zanchi, Andrea Zanierato.

Di Manuganda l’anello di titanio Double per indice e medio sempre realizzato con tecniche di prototipazione nella mostra sul 3D

Manuganda

Il bracciale Berlino 03 di Manuganda realizzato in nylon con tecnica 3D

Arriva a Milano, dopo il successo a Vicenza Oro, la mostra Intorno al futuro: 3D printing per il gioiello curata da Alba Cappellieri alla Biblioteca della moda. Sarà davvero questo il futuro del gioiello o almeno uno dei possibili futuri? Credo che ci troviamo solo all’inizio.

Hg

Atelier Hg

Andate poi sicuramente all’Opificio 31 in via Tortona 31 all’Amusingold and The Jewellery House Meet Design, per vedere, da oggi, gioielli scultura con materiali come niello, carta, titanio, mostra organizzata dalla piattaforma web Amusingolg. Tra gli artisti il canadese Ezra Satok-Wolman, firma del brand Atelier Hg, la spagnola Ana Hagopian, la libanese Rayya Morcos con il suo marchio Bird on a Wire. Dall’Italia, Gigi Mariani, Fabio Cammarata, Sardo e Pi.jewellery.

 

 

Read Full Post »

Tanel Veenre

Tanel Veenre

Märta Mattson

Märta Mattsson

Durante la settimana di Schmuck (finita ormai da tempo, ma il cui racconto come vedete mi piace prolungare il più possibile…) non posso perdermi alcuni appuntamenti fissi. Non posso fare a meno di andare a vedere che cosa combina Tanel Veenre che quest’anno espone con Märta Mattsson. Ed ecco che si sfidano a coppia i regali cavallucci marini di Tanel e i preziosi scarafaggi di Märta che diventano adesso farfalle.

Tanel Veenre

Tanel Veenre

Ancora Mattsson

Ancora Mattsson

Non posso perdere il treno fantasma di Helen Britton che esce idealmente da un castello stregato e traccia il suo percorso nell’aria portando con sé un gruppo di gioielli “tracce concrete dell’intnsa esplorazione compiuta in un territorio conosciuto” come ci racconta Maria Cristina Bergesio nel catalogo della mostra intitolata Unheimlich.

Il treno di Helen Britton

Il treno di Helen Britton

I fantasmi di Helen Britton

I fantasmi di Helen Britton

Come non posso non fare capolino dagli artisti del collettivo Plateaus Jewelley Project. Tra i quali, come già vi avevo detto, Patricia Correia Domingues, ha vinto il premio Talente.

Plateaus Jewellery Project

Plateaus Jewellery Project

Patricia Correia Domingues

Patricia Correia Domingues

Puntatina anche da Alexander Blank per vedere come si evolve il suo mondo di faccette inquietanti. Questa volta i suoi volti si affiancano a una coppia di palme in jais che mostrano subito una meditata compostezza degna di un medaglione di famiglia.

Le faccette e le palme di Alexander Blank

Le faccette e le palme di Alexander Blank

Le isolette di Alexander Blank

Le isolette di Alexander Blank

Read Full Post »